Mercato libero energia, come orientarsi al meglio

Il mercato libero energia offre tantissime proposte più o meno interessanti, talmente tante che gli utenti potrebbero avvertire qualche difficoltà nel riuscirsi ad orientare nella scelta più opportuna per le proprie abitudini di consumo. Per questo motivo l’autorità Arera ha pubblicato una sorta di vademecum per facilitare la scelta da parte dell’utenza, fornendo alcuni validissimi accorgimenti cui prestare attenzione.

Mercato libero energia, come scegliere le migliori offerte energia elettrica

Entro il 1 gennaio 2022 i consumatori dovranno definitivamente dire addio al mercato a maggior tutela ed indirizzarsi verso una delle proposte del mercato libero.

L’arera, per rendere meno doloroso il passaggio, ha chiarito alcuni obblighi per il fornitore, tra cui l’avviso per il cliente finale circa la possibilità di rientrare nel regime di tutela.

L’autorità ha inoltre previsto l’introduzione di una scheda sintetica, al posto dell’attuale nota informativa, che il venditore dovrà consegnare al cliente in occasione della proposta contrattuale e in ogni caso prima della stipula del contratto. 

La scheda dovrà evidenziare elementi quali la durata contrattuale, la descrizione sintetica dei prodotti o servizi aggiuntivi, il tipo di prezzo dell’offerta (fisso o variabile) e, nel caso di prezzo fisso, l’indicazione del periodo temporale all’interno del quale il prezzo è mantenuto fisso. 

Inoltre si sta pensando di riportare anche una stima della spesa annua dell’offerta al lordo delle imposte e delle tasse che servirebbe a soddisfare le esigenze di chiarezza e trasparenza a favore del cliente finale.

Alla ricerca della miglior offerta energia elettrica?

Nel mercato libero dell’energia elettrica ci sono numerose offerte interessanti che vale la pena sfruttare per risparmiare in bolletta.

Tra questi spiccano quelle di Illumia. Noi le abbiamo confrontate con Enel e abbiamo scoperto che la componente energia, per alcune tariffe, ha uno sconto superiore al 50%. Se vuoi fare una comparazione clicca il banner qui di seguito.

CONDIVIDI
Articolo precedentePostepay evolution, non è indenne alle truffe
Articolo successivoBollo auto, da oggi pagabile solo con PagoPa
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO