Ue, Italia fanalino di coda per crescita, occupazione e investimenti

Italia fanalino di coda per crescita, occupazione e investimenti. E’ l’ultimo allarme lanciato dall’Unione Europea che dipinge un quadro drammatico della situazione italiana. È quanto emerge dalle nuove previsioni economiche della Commissione Ue. Il Pil atteso per il 2019 si attesta allo 0,1%. I dati evidenziano anche che il nostro è l’unico Paese ad aver evidenziato un segno meno per gli investimenti. Si parla infatti del  -0,3% sull’anno precedente.

Italia fanalino di coda per crescita, occupazione e investimenti

Sebbene per il 2020 siano previsti incrementi sul piano degli investimenti, l’Italia è comunque destinata a rimanere all’ultimo posto con un misero 0,9%.

La media della zona euro è infatti pari al 2,3%.

Non va affatto meglio sul fronte occupazionale. Per il 2019 si prevede un calo dello 0,1%. anche in questo caso si tratta dell’ unico segno meno in Ue.

La commissione europea afferma che  «È improbabile che il mercato del lavoro sfuggirà all’impatto dell’economia stagnante, come indicano le sommesse aspettative di impiego delle imprese. Ci si aspetta che la crescita dell’occupazione si arresterà nel 2019, mentre la disoccupazione sale all’11% visto che è probabile che il reddito di cittadinanza indurrà più persone ad iscriversi nelle liste di disoccupazione e quindi ad essere contate come forza lavoro».

L’Italia dunque si conferma il fanalino di coda dell’Europa.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMutui più cari, i dati di bankitalia
Articolo successivoPensione reversibilità, se ne ha diritto in presenza di pensione vecchiaia?
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO