Ticket sanitario, revisione fasce

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Torna la possibilità di abolire una volta per tutte il ticket sanitario. Il motivo della scelta potrebbe essere dettato, come spiega il ministro della salute Lorenzin, dal troppo divario tra Nord e Sud e delle liste di attesa troppo lunghe ed insostenibili.

La spending review potrebbe quindi abbattersi proprio sul ticket sanitario, un sistema considerato troppo costoso dal momento che ha un peso di 3 miliardi di euro e soprattutto non funzionante a dovere.

Ovviamente se si abolisce il ticket sanitario dovranno essere varate delle misure alternative, cui il ministro della salute assicura si sta già lavorando.

Abolizione ticket sanitario, quali alternative

La prima proposta al vaglio riguarda la rimodulazione delle detrazioni fiscali sulle spese sanitarie. Secondo Lorenzin l’abolizione del ticket potrebbe sbloccare i fondi sufficienti ad attuare una serie di riforme compensative.

Le possibilità potrebbero riguardare l’annullamento delle detrazioni del 19% per farmaci e spese mediche oltre una certa soglia di reddito, oppure di individuare una franchigia in base al reddito, superata la quale le prestazioni sarebbero a pagamento. Altre ipotesi suggeriscono la possibilità di revisionare le fasce di reddito entro le quali potersi avvalere delle prestazioni sanitarie gratuite, riducendole con il fine di favorire le fasce più povere e bisognose.

Altra ipotesi riguarda l’attribuzione della responsabilità della spesa sanitaria interamente alle regioni.

CONDIVIDI
Articolo precedentePensione anticipata, la banca può respingerla
Articolo successivoInflazione, nuovo rialzo a marzo
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO