Tasse alle imprese, incremento atteso per il prossimo anno

Incremento delle tasse alle imprese atteso per il 2019. Si parla di un taglio di ben 5.3 miliardi di benefici fiscali, in cambio di appena 600 milioni di nuovi incentivi. Un peso che potrebbe diventare insostenibile per molte imprese italiane. Il tutto sarebbe attribuibile alla tanto osannata Flat Tax. 

Basti pensare che per poter finanziare la flat tax sulle partite Iva fino a 65 mila euro e gli sgravi Ires sugli utili reinvestiti, si riterrà indispensabile l’annullamento degli incentivi dell’Iri. Per chi non la conoscesse, si tratta dell’Imposta sul reddito dell’imprenditore che doveva scattare nel 2019, con uno sgravio di 2 miliardi. Inoltre, sempre per lo stesso motivo, si ritiene opportuno annullare anche l’Ace. Si tratta dell’Aiuto alla crescita economica delle imprese, che vale 3,3 miliardi.

Tasse alle imprese, quanto costa la flat tax

Secondo alcuni rumors quelli annunciati saranno solo alcuni dei benefici annullati per finanziare la flat tax. Negli anni successivi infatti potrebbero essere annunciate altre cancellazioni di altri benefici più o meno importanti.

Come dicevamo il tutto è pensato per finanziare La flat tax sulle partite Iva. Una manovra che, almeno nel primo anno, porterà uno sgravio fiscale complessivo modesto, pari a 600 milioni, destinati a stabilizzarsi a regime con una riduzione di imposta di 1,3 miliardi l’anno.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLampade led per risparmiare
Articolo successivoAssunzioni poste, 7500 entro il 2019
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO