Superbonus condomini, di cosa si tratta

Arriva il superbonus condomini. Si tratta di uno dei tanti incentivi previsti dalla nuova legge di Bilancio 2018 discussa nei giorni scorsi alla camera. Il nuovo superbonus prevede incentivi per i lavori condominiali, con la fusione dei precedenti benefici fiscali previsti.

Si tratta di un nuovo incentivo destinato ai lavori condominiali su edifici situati in zona sismica 1. Comporta in altre parole la fusione dei già presenti ecobonus e sismabonus in un unico incentivo amplificato.

Superbonus condomini, ecco a quanto ammonta

Come dicevamo, il superbonus condomini non è altro che la fusione dei precedenti incentivi, ecobonus e sismabonus, destinato agli edifici della zona sismica 1. In tali aree lo sgravio fiscale previsto in caso di lavori sono pari all’80% nel caso in cui si migliori di una classe di rischio e dell’85% nel caso in cui le migliorie consentano di salire di ben due classi di rischio.

Per quanto concerne invece l’ecobonus per le caldaie, il beneficio sale al 65% se agli impianti si sommano valvole evolute per i termosifoni.

Il bonus rimarrà invece saldo al 50% se il lavoro prevede esclusivamente l’installazione di una nuova caldaia, a patto che questa rientri nella classe energetica A. Non saranno invece riconosciuti incentivi di alcun tipo se si installano caldaie non aventi tale requisito energetico.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMinenna, uscire dall’euro è possibile
Articolo successivoBollette luce e gas, stop ai superconguagli
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO