Statali, sblocco dei contratti

sblocco-del-contratto-degli-statali-nel-2016_301663Arriva l’atteso sblocco dei contratti per i dipendenti statali, dopo un lungo periodo di stallo durato 5 anni. Adesso si parla perfino della possibilità per gli statali dipoter richiedere la pensione anticipata, sebbene per quest’ultima si tratti ancora soltanto di un’ipotesi da vagliare meglio prima di prendere qualsiasi tipo di decisione definitiva.

Questo in sostanza quanto affermato all’inizio della scorsa settimana da Yoram Gutgeld, commissario alla spending review. Ma ormai gli interessati sono abituati a questo genere di promesse e preferiscono vedere i fatti prima di poter effettivamente esultare.

Infatti, stando alle parole dello stesso commissario al momento si sta ancora lavorando per reperire le risorse necessarie al superamento del blocco degli stipendi dei dipendenti pubblici e per introdurre un meccanismo di flessibilità per le pensioni.

Eppure il commissario è ottimista ed afferma che lo sblocco dei contratti dovrebbe, il condizionale è d’obbligo sebbene lui si dica certo, arrivare entro il 2016.

Gutgeld torna inoltre a parlare circa lo scottante tema pensioni, approvando l’ipotesi proposta e sostenuta da Poletti, di permettere ai lavoratori di andare in pensione anticipatamente in cambio di una riduzione dell’assegno.

In questo modo è vero che tante persone potrebbero percepire la pensione prima del tempo previsto ma nel lungo periodo questo comporterebbe un guadagno non indifferente grazie alla riduzione applicata alle mensilità.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO