Start up italiane, speranza di crescita

Per le start up italiane c’è ancora speranza di crescere, nonostante la crisi economica che continua a non voler abbandonare il nostro Paese. Lo dimostano i dati discussi nell’ambito della “Relazione annuale del ministro al Parlamento sullo Startup Act italiano” del Mise.

I dati raccolti in questi ultimi tempi evidenziano infatti come siano aumentate come numero e continuino ancora a farlo, creando anche forza lavoro. Sono tanti infatti i dipendenti che possono dire di avere un impiego grazie alle startup. E’ notevolmente cresciuta inoltre la produzione e la solidità, sebbene continuino però ad essere troppo piccole.

Il problema secondo gli esperti andrebbe ricercato nella difficoltà di attrarre capitale a rischio, che ostacola fortemente la crescita.

Start up italiane, arriva fondo da 305 milioni

Proprio a tal proposito in seno alla legge di bilancio arriva anche un consistente fondo dedicato alle imprese più innovative sparse sul territorio italiano. Si tratta di un fondo da 305 milioni. Questi soldi dovranno essere “destinati a sanare il gap tra ricerca di base e l’effettiva commercializzazione del bene immateriale sviluppato” e per lo “sviluppo del capitale immateriale, della competitività e della produttività” che saranno stanziati tra il 2018 e il 2020 all’interno del piano Impresa 4.0 voluto dal ministero dello Sviluppo Economico.

CONDIVIDI
Articolo precedentePensioni, aumenti dal 2018
Articolo successivoRita, requisiti di accesso
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO