Sospensione rate Mutui, Mussari: ‘Famiglie al primo posto’

Il numero uno Abi: ‘Puntare tutto sulla crescita’
La sospensione delle rate del mutuo diventa un caso. A parlarne è Giuseppe Mussari, presidente dell’Abi, l’associazione bancaria italiana. ‘Abbbiamo un problema di regole da rispettare’, ha dichiarato Mussari a margine dell’incontro ‘Credito al credito 2011′. ‘Sinora sono 52mila le famiglie che hanno scelto questa strada, per noi la famiglia viene prima di tutto, ci impegnamo a capire tutto ciò che sipuò fare’.

Per Mussari il problema numero uno è far ripartire la crescita. ‘Bisogna attivare, riattivare e riorganizzare tutti gli strumenti di garanzia esistenti chiedendo degli sforzi di concentrazione per avere strumenti più grandi e di maggiore qualità; poi dovremo iniziare a ragionare per le imprese più strutturate su come possa essere affrontato il mercato del credito e il mercato dei capitali in un momento così difficile’.

‘Dobbiamo premere su Basilea 3 (nuovi accordi internazionali tra banche e impresa, ndr) dovremo ragionare quotidianamente sulle questioni specifiche relative alla natura delle imprese della loro dimensione e patrimonializzazione’ Infine il numero uno dell’Abi assicura: ‘Nonostante la situazione che si è venuta a creare saremo capaci di dare le risposte che servono a banche ed imprese’.

Parole che si inseriscono in un contesto in cui le previsioni per l’Italia sono nefaste. Per il 2012 il belpaese sarà in recessione. Previsto un passo indietro dello 0,5%.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO