Salvini, quota 100 per tutti

Il vicepremier Matteo Salvini propone l’estensione della quota 100 a tutti. Si tratta di una delle proposte per la megariforma pensioni progettata dal nuovo governo. Secondo Salvini l’estensione della quota 100 a tutti potrebbe smuovere anche il mercato del lavoro che però, ricorda, non può essere creato per legge.

La manovra, secondo le stime, avrà un costo di circa 6-8 miliardi. Le dichiarazioni fatte dal vicepremier nel corso di un’intervista pubblicata la scorsa settimana sul quotidiano Il sole 24 ore, fanno dunque ben sperare. La quota 100 infatti non solo consentirebbe a tanti che ne hanno diritto di accedere alla tanto agognata pensione, ma permetterebbe anche di garantire il necessario turn over generazionale. Ridurrebbe quindi il problema della disoccupazione giovanile.

Quota 100, ambiziosa proposta di Salvini

Secondo Salvini la quota 100 andrebbe attuata a tutti senza paletti. Il problema è però sempre il solito. Da dove riuscire a recuperare le necessarie risorse?

Secondo Salvini però i dati preoccupanti diffusi da parte dell’Inps non sarebbero veritieri. Non si dovrebbe dunque fare molto affidamento sui dati dell’ente previdenziale. La manovra si stima avrà un costo contenuto tra i 6 e gli 8 miliardi di euro. Secondo Salvini i costi della manovra potrebbero essere riassorbiti in tempi rapidi dal versamento di un maggior numero di contributi da parte delle imprese che, liberatesi dei soggetti più anziani, potrebbero essere propense a nuove assunzioni.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus bus e metro, in cosa consiste
Articolo successivoFlat tax, prime stime sui costi
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO