Salario minimo, amazon lo incrementa a 15 dollari l’ora

Il salario minimo dei dipendenti americani di amazon crescerà a 15 dollari l’ora. La novità, che partirà dal prossimo 1 novembre, prevede che i dipendenti non possano percepire meno di 15 dollari per ora di lavoro. Attualmente il salario minimo era fissato a 7,25 dollari l’ora.

Il provvedimento è stato reso noto nel corso della scorsa settimana da parte dei rappresentanti del colosso dell’e-commerce. La nota in questione specifica che i dipendenti interessati dalla novità saranno circa 250.000 e 100.000 addetti stagionali.

Salario minimo, non meno di 15 euro per amazon

Si tratta di una grande vittoria raggiunta dopo anni di contestazioni sindacali che da tempo denunciavano le insostenibili condizioni di lavoro cui sono sottoposti i dipendenti amazon. Jeff Bezoz, a capo del colosso amazon, ha dichiarato che è molto soddisfatto del traguardo e sfida le grandi realtà internazionali come Apple &co. a fare altrettanto. A tal proposito Bezos ha dichiarato “abbiamo ascoltato le richieste”.

Lo scorso mese era infatti intervenuto a proposito anche Bernie Sanders, senatore democratico del Vermont. Egli aveva presentato una proposta di legge contro il lavoro sottopagato, che prevedeva tasse maggiori per le grandi compagnie americane i cui dipendenti ricevono assistenza sociale per mancanza di un salario sufficiente. Sembra dunque che tale proposta abbia riscosso il successo previsto.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus lavoro, ma solo per contratti stabili
Articolo successivoEsenzione ticket, requisiti 2018
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO