Salario minimo, 1073 euro in più all’anno secondo M5S

tasse nascoste

Secondo la proposta del Movimento 5 stelle il salario minimo potrebbe subire un incremento di 1073 euro all’anno. Secondo le stime pubblicate dall’Istat, tale misura coinvolgerebbe circa 2.9 milioni di lavoratori. La proposta del movimento 5 stelle, qualora venisse approvata porterebbe il salario minimo a 9 euro lordi l’ora.

Come dicevamo, secondo quanto stimato dall’ente di ricerca nazionale, la misura coinvolgerebbe il 21% dei lavoratori dipendenti. La spesa complessiva per le imprese ammonterebbe a ben 3.2 miliardi complessivi.

Salario minimo, 9 euro lordi

Le stime Istat sono state presentate in audizione alla Commissione lavoro del Senato sul ddl. La misura vede però l’opposizione di Confindustria e sindacati, secondo cui occorre per prima cosa stabilire il valore legale dei trattamenti economici complessivi previsti dai Contratti collettivi nazionali di lavoro.

Secondo quanto precisato dal disegno di legge, la misura vuole essere un sostegno al contratto collettivo. Non va dunque inteso come un suo sostituto.

L’Istat sottolinea che i rapporti di lavoro con retribuzione oraria inferiore a 9 euro lordi l’ora (circa il 20% del totale) “si concentrano tra gli apprendisti (59,5%) e gli operai (26,2%), nelle attività dei servizi di alloggio e ristorazione (27,1%), del noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese (34,3%) e nelle altre attività di servizi (61,6%), tra le donne (23,1%) e tra i giovani sotto i 29 anni (32,6%).

CONDIVIDI
Articolo precedenteDisoccupazione giovanile, calo del 2,6%
Articolo successivoRetribuzione, il 22% dei dipendenti prende meno di 9 euro l’ora
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO