Risparmio, record di polizze vita

Le polizze vita nel corso dell’ultimo anno hanno battuto ogni più rosea aspettativa, arrivando a raggiungere quota 65 miliardi di euro. E’ quanto emerge analizzando i dati raccolti da Assogestioni, che evidenziano come le polizze vita siano riuscite a superare perfino i fondi comuni, limitati a soli 24 miliardi. 

Eppure non c’è molto da gioire cnsiderando che se si comparno i dati con quelli relativi allo scorso anno si evince subito che c’è stata una riduzione generalizzata che ha colpito entrambe le forme di risparmio. Nel 2015 infatti le polizze vita ammontavano a ben 73,6 miliardi, i fondi comuni erano a quota 85 miliardi.

In particolare sono le imprese, sia quelle italiane che le rappresentanze dei paesi extra-Ue, ad aver influito maggiormente sul calo, che secondo l’Ania è pari al 13,9% rispetto allo stesso periodo del 2015 per quanto concerne le polizze, mentre raggiunge perfino un terzo in meno per i fondi comuni.

Lo studio attribuisce la maggior competitività delle polizze, in un mercato che comunque mostra evidenti segni di sofferenza, alla maggiore aggressività degli agenti e delle reti nel collocare prodotti vita che assicurano loro margini superiori a quelli del risparmio gestito.

Sicuramente però hanno il loro peso anche i tassi applicati, che ormai sono quasi nulli per i fondi di investimento e che portano i risparmiatori a puntare su una maggiore sicurezza anche a fronte di un costo più elevato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFisco, niente stop ai pignoramenti
Articolo successivoPir, piani individuali del risparmio
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO