Riforma tasse, ecco il piano di Visco

La riforma tasse dovrebbe premiare il lavoro e favorire l’impresa. E’ quanto sostiene, in sostanza, il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco. Lo ha ribadito nel corso del suo intervento sul tema “L’Europa da costruire: più opportunità che vincoli” al Festival dell’Economia , in corso a Trento.

Sebbene non si pronunci in merito alla flat tax, ribadisce che negli ultimi venti anni in Italia è mancata una strategia fiscale in grado di favorire gli ambiti imprenditoriali in cui l’Italia risulta essere particolarmente competitiva.

Riforma tasse, nessun commento sulla flat tax

In merito alla flat tax Visco non sembra prendere posizione. Visco risponde di non conoscere l’impatto che una “tassa piatta” potrebbe avere sul “sistema Italia”.

In particolare egli afferma che “In tempi non lunghi ma con una prospettiva data e con un obiettivo di razionalizzazione oltre che di efficacia per l’attività produttiva credo si debba procedere a una riforma organica del Fisco, tenendo presente che se ci sono due elementi da considerare, come premiare il lavoro e come favorire l’impresa”.

Visco sostiene che si debba puntare molto sulla lotta all’evasione, per poter avere un’arma efficace con cui raccogliere risorse. Solo in questo modo si possono avere piani fiscali sostenibili e non promesse impossibili da mantenere.

CONDIVIDI
Articolo precedenteImu-Tasi, scadenza al 17 giugno
Articolo successivoLavoro, ecco i mestieri del futuro
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO