Riforma pensioni, i sindacati si oppongono

anziani anziano bastone big beta-2Mentre il governo non fa altro che parlare di Riforma pensioni e delle possibili modifiche che potrebbero essere attuate al sistema previdenziale nazionale, gli schierati sembrano fermamente contrari a tali decisioni ritenendo che la riforma fiscale sia molto più urgente allo stato attuale.

Per i sindacati non serve a nulla attuare una riforma pensioni che accontenti solo in parte i pensionati attuali o coloro che sono imminenti all’entrata in pensione, senza però pensare al futuro pensionistico dei giovani, per assicurare il quale è indispensabile correggere il funzionamento del sistema contributivo per assicurare anche a chi svolge lavori precari e saltuari una pensione dignitosa e va potenziato il riconoscimento dei contributi figurativi per i lavori di assistenza e cura.

Nell’ultima nota rilasciata dalle principali associazioni sindacali  si legge che “L’Italia continua ad avere un sistema fiscale tra i più iniqui ed esosi, un sistema che consente primi nel mondo occidentale, una evasione fiscale pari a 180 miliardi all’anno, il tutto a danno di lavoratori e dei pensionati.“

Per riuscire a recuperare i fondi necessari a risanare la riforma Monti-Fornero è indispensabile la messa a punto di un sistema di controlli fiscali che evitando l’evasione e sanzionandola quando commessa porti al rientro dei capitali nelle casse dello Stato.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO