Reddito di cittadinanza, proposta di legge sul tavolo

Pronta la proposta di legge relativa al reddito di cittadinanza. A confermarlo è lo stesso ministro del lavoro Luigi Di Maio. Il vicepremier ha però chiarito che gli addetti ai lavori sono già al lavoro per sviluppare una ricca banca dati in grado di contrastare eventuali abusi. Quando si tratta di incentivi si sa che i furbetti sono sempre in agguato, la priorità del governo è quello di garantire un sistema equo dando benefici a coloro che veramente ne hanno i requisiti.

Di Maio ha sottolineato che “ci sarà una banca dati, un sistema informativo unico alimentato con informazioni continue con la registrazione elettronica delle competenze e un fascicolo personale elettronico”.

Reddito di cittadinanza, proposta pronta

Come dicevamo si eviteranno gli abusi con tutti i mezzi possibili. A tal proposito il vicepremier ha sottolineato che saranno previste “pesanti sanzioni per chi dichiara il falso e chiede illegittimamente il reddito e anche per i funzionari pubblici che lo assegnano illegittimamente”.

Il tempo in cui si otterrà il beneficio dovrà essere tempo investito in formazione, non utile a poltrire e riposarsi.

Per cercare di limare il dislivello occupazionale registrato dalle donne, si cercheranno anche degli incentivi mirati a conciliare vita lavorativa e maternità, in particolare puntando sul pagamento delle rette dei nidi.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBilancio, flat tax e reddito cittadinanza possibili
Articolo successivo730 senza sostituto d’imposta, attesa lunga per i rimborsi
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO