Propensione al risparmio, cresce a discapito dei consumi

La propensione al risparmio degli italiani risulta essere in crescita. A pagarne le conseguenze sono ancora una volta i consumi, che subiscono un’ulteriore contrazione. Lo evidenziano gli ultimi dati Istat diffusi nel corso della settimana appena trascorsa.

Stando a quanto si apprende dai dati raccolti dall’ente di ricerca nazionale, la propensione al risparmio delle famiglie nel secondo trimestre del 2019 è stata pari all’8,9%, in aumento di 0,8 punti percentuali rispetto al trimestre precedente.

Propensione al risparmio, crescita netta ma crollano i consumi

Secondo i dati raccolti la spesa rimane pressoché ferma, mostrando un flebile +0.1. Si tratta di una crescita ovviamente insufficiente a risollevare le sorti economiche del Paese. Secondo quanto evidenziato da Istat alla luce dei dati raccolti,  “il rialzo riflette una crescita della spesa per consumi finali decisamente meno sostenuta rispetto a quella registrata per il reddito disponibile lordo”.

Eppure la propensione al risparmio fa crescere chiaramente la disponibilità economiche della famiglia tipo italiana. Nel secondo trimestre infatti il reddito disponibile delle famiglie consumatrici(+0,9%) è in aumento rispetto al trimestre precedente, sia in termini nominali sia in termini reali, ovvero di potere d’acquisto.

Eppure questo incremento del potere di acquisto non sembra essere sfruttato dai consumatori, che invece sembrerebbero più propensi ad accantonare i capitali.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBuono Amazon da 7 euro, ecco come spenderlo
Articolo successivoConto corrente, costi proibitivi in arrivo?
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO