Produzione industriale, prezzi in calo

Gli ultimi dati raccolti da Istat evidenziano una notevole discesa dei prezzi della produzione, con una contrazione dello 0,4% rispetto al mese precedente. La perdita è ancora più evidente se si esstende il periodo di analisi all’intero anno, con un calo dei prezzi che si attesta a ben 3.5 punti percentuali considerando i livelli di febbraio 2015.

Andando ad analizzare più nel dettaglio i dati raccolti dall’ente nazionale di ricerca negli scorsi giorni, si evince che per quanto riguarda il mercato interno i prezzi hanno subito un calo dello 0,5% rispetto a quanto registrato a gennaio, mentre la contrazione è pari a 4,1 punti percentuali su base tendenziale.

Anche in questo caso il comparto energetico risulta essere uno dei più sensibili a tali flutuazioni di mercato, facendo registrare una contrazione dei prezzi dello 0,2% in termini congiunturali e dello 0,9% rispetto a febbraio 2015, che è tra l’altro uno dei comparti ad aver avuto la maggior influenza sul calo tendenziale dei prezzi dei beni venduti sul mercato interno, con una perdita pari a -3.5 punti percentuali.

Il mercato energetico sembra aver avuto però grande importanza anche sul mercato estero, accompagnato nell’area euro anche dai beni intermedi, -1%, mentre fuori dall’Eurozona sono esclusivamente questi ultimi ad aver causato una perdita di pari importanza.

Infine, sempre basandosi sui dati diffusi da Istat, si evidenzia che il settore di attività economica per il quale si rileva il calo tendenziale dei prezzi più marcato è quello della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati, con diminuzioni del 19,4% sul mercato interno e del 31,4% su quello estero.

Purtroppo tale diminuzione dei prezzi industriali non deriva dal miglioramento dei sistemi produttivi o da diminuzione di tasse, ma è attribuibile esclusivamente alla diminuzione delle materie prime, dell’ energia e dei consumi, segno evidente che il sistema non è più efficiente e quindi manca di competitività.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRisparmio bolletta, ad aprile taglio luce e gas
Articolo successivoBonus mobili, ecco come aderire
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO