Postepay, truffe da paura

Avete una postepay in casa? Meglio allora fare molta attenzione alle possibili truffe in cui potreste incappare. Sono in costante crescita le truffe legate a tale diffusissima carta, specie quelle che corrono online.

La diffusione dei pagamenti online ha infatti fatto crescere esponenzialmente un fenomeno connesso, quello del phishing. Si tratta di un meccanismo di adescamento dei dati sensibili, di norma codici della carta di pagamento, attraverso mail che apparentemente provengono da poste italiane.

Postepay, sempre più truffe

Le prepagate di Poste Italiane hanno sempre garantito sicurezza e un’ottima qualità ai loro possessori ma le truffe online si rivelano costantemente in grado di creare problemi ed aggirare i comuni sistemi di sicurezza.

A tal proposito è nata Weldpay. Si tratta della nuova app di poste italiane, che riduce al minimo il rischio di frode. Il pagamento viene effettuato in più fasi, garantendo sia al cliente, che al venditore, di agire senza incappare in alcun inganno.

Per il phishing invece non ci sono mezzi efficaci per impedirlo. Gli unici mezzi sono nelle mani del proprietario, che deve fare attenzione alle mail che riceve. Prima di inserire i dati della propria carta occorre verificare che il sito rispetti i parametri di sicurezza e soprattutto diffidare sempre da mail scritte in italiano poco corretto e con mittenti strani.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFerie, sabato e domenica inclusi
Articolo successivoRiforma fiscale in arrivo, tasse in aumento
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO