Pensioni, niente tagli a quelle d’oro

Niente tagli alle pensioni d’oro. La riforma pensioni è stata approvata e sottoscritta dal presidente Mattarella, ma con importanti mancanze a quelle che erano le intenzioni iniziali. Rinviate a data da destinarsi dunque molti dei contenuti della tanto attesa riforma, molti dei quali promessi anche in campagna elettorale.

Proprio la scorsa settimana il  Capo dello Stato Sergio Mattarella ha siglato l’autorizzazione alla presentazione alle Camere del disegno di legge di bilancio. Disegno che non fa alcun riferimento al taglio delle pensioni d’oro. Si vociferà però che sarà inserito come emendamento nel corso dell’iter parlamentare. Per il momento si tratterebbe dunque di un temporaneo rinvio.

Niente tagli pensioni, ma altre novità

La legge sul bilancio, oltre al mancato taglio alle pensioni d’oro, contiene anche altre importanti novità. Tra queste l’eliminazione della tassa sulla pesca sportiva, eliminata nelle ultime fasi. Inoltre, sale dal 30% all’80% il taglio ai fondi extra-sanità e welfare per le Regioni che entro 6 mesi non aboliranno i vitalizi. 

Eliminato dal disegno di legge anche il riferimento al fondo famiglia. Per il momento però i 100 milioni di fondi a disposizione fanno ben sperare. E’ possibile anche in questo caso che ci sia una successiva aggiunta in seguito. Si parla infatti di inserimento nei rifinanziamenti scritti nella seconda sezione della legge di bilancio.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAssunzioni enel, come candidarsi
Articolo successivoInflazione, ancora rincari luce e gas
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO