Pensioni disabili, agevolazioni in uscita

Businesswoman shaking hands with disabled colleague at desk in office
Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Nuove agevolazioni previdenziali in arrivo e questa volta riguarderanno gli invalidi civili con una disabilità riconosciuta pari ad almeno il 74%.

A partire dal prossimo 1 maggio i lavoratori, operanti nel pubblico o privato o anche professionisti, potranno uscire prima dal mondo del lavoro a patto di avere una disabilità accertata dalle commissioni competenti pari ad almeno il 74%.

I disabili con tale livello di handicap potranno aderire infatti all’Ape agevolata a patto però di avere 63 di età ed almeno 30 anni di contributi alle spalle, oppure qualsiasi età se in possesso di almeno 41 anni di contributi, a patto sempre di aver lavorato almeno un anno prima del compimento di 19 anni di età (requisito fondamentale per poter essere considerato lavoratore precoce e sfruttare tutte le agevolazioni del caso).

Agevolazioni disabili, nessuna penalizzazione

Gli invalidi con almeno il 74 % di disabilità accertata e con i requisiti lavorativi sopra indicati potranno aderire all’Ape social ed uscire prima dal lavoro senza alcuna penalità sull’assegno previdenziale corrisposto.

I disabili con invalidità civile inferiore al 74% o che non abbiano raggiunto il requisito contributivo minimo richiesto potranno sempre optare per l’Ape volontaria, sempre a patto di aver compiuto il 63 esimo anno di età. In tal caso però dovrà essere rimborsato allo stato quanto percepito al momento del raggiungimento dei normali requisiti anagrafici per la pensione standard.

CONDIVIDI
Articolo precedenteWelfare, troppi tagli alle Regioni
Articolo successivoHello! Money, conto corrente gratuito e tanti incentivi
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO