Partite Iva, ecco cosa cambia

In arrivo alcune novità sul fronte partite Iva. Potrebbe infatti arrivare il modello precompilato, sulla falsariga di quello già utilizzato dai lavoratori dipendenti per la propria dichiarazione dei redditi. Una grande novità, a dir poco sensazionale, che snellirebbe notevolmente la burocrazia nazionale. Peccato però che stiamo parlando di introdurre tecniche innovative in un Paese che ancora fatica a stare dietro alle innovazioni tecnologiche introdotte con la diffusione del digitale e che non riesce nemmeno ad avviare la fatturazione elettronica. 

Partite iva, modello precompilato in arrivo

Mentre gli addetti ai lavori tremano al solo pensiero di cosa possa succedere in seguito all’introduzione del modello precompilato anche per le partite Iva, , Ernesto Maria Ruffini, direttore dell’Agenzia delle entrate, conferma la piena intenzione di lanciare questo nuovo strumento, indispensabile per snellire la lenta burocrazia italiana.

Lo ha ribadito proprio la scorsa settimana nel corso di un’audizione alla Commissione parlamentare sul livello di digitalizzazione e innovazione delle pubbliche amministrazioni, affermando che occorre “far fare alla dichiarazione precompilata un ulteriore salto di qualità, estendendola anche alle partite Iva, e sostituire l’ormai obsoleta Pec con l’identità digitale.”

I diretti interessati, i dententori di partita iva, sono risultati alquanto ostili all’idea, tremando al solo pensiero dei possibili disagi causati dall’introduzione del modello precompilato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRottamazione-bis, ecco come evitare problemi
Articolo successivoRiscaldamento, attenzione alle termovalvole
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO