Parte il progetto Diritto ai giovani finanziato dal Governo

Finalmente anche le giovani coppie potranno comprare la loro casa, pur avendo contratti di lavoro atipici, infatti il Ministero della Gioventu`, attraverso il progetto “Diritto ai giovani“, ha stanziato 50 milioni di euro per agevolare l’ acquisto del primo immobile.

Grazie a tali fondi, le giovani coppie potranno accedere ad operazioni di mutuo agevolate, anche se per ottenere una parte del fondo, esse dovranno attenersi ad alcuni requisiti fondamentali.

Prima di tutto l’ immobile scelto dovra` essere adibito a prima casa, non dovra` rientrare` nelle categorie catastali A1, A8 e A9 e non potra` essere piu` grande di 90 mq.

Inoltre avranno diritto al mutuo agevolato le coppie con o senza figli o le famiglie costituite da un unico genitore con figli minorenni. I richiedenti non dovranno superare i 35 anni di eta`, il loro reddito Isee complessivo dovra` essere inferiore ai 35 mila euro e non si potra` richiedere un finanziamento al di sopra dei 200 mila euro.

Per quanto riguarda il tipo di tasso applicato, qualora si tratti di un variabile, esso non potra` superare l’euribor + 1,50% di spread per durate superiori a 20 anni, mentre per quelle inferiori sara` applicato l’ euribor+ 1,20% di spread.

Stessa cosa per i mutui a tasso fisso, con la sola  differenza che il tasso sara` ancorato all’ Irs di riferimento con spread pari rispettivamente a 1,50% se oltre i 20 anni e 1,20% se inferiore.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO