Pace fiscale, come fare domanda

La pace fiscale diventa realtà. Per questo motivo l’agenzia delle entrate ha pensato bene di fare un po’ di chiarezza e di pubblicare alcune note per meglio delucidare alcuni punti ancora poco chiari.

Nei giorni scorsi è stato infatti messo  disposizione degli utenti il modulo da compilare per potervi aderire, naturalmente corredato di specifiche istruzioni per evitare errori.

Ricordiamo che la misura può essere usata dai soggetti che intendono definire le controversie attribuite alla giurisdizione tributaria e aventi oggetto atti impositivi, pendenti in ogni stato e grado di giudizio.

Pace fiscale, come aderirvi

La domanda, scaricabile dal sito dell’agenzia delle entrate, dovrà essere compilata in ogni sua parte e presentata entro il prossimo 31 maggio. Per ciascuna controversia tributaria autonoma dovrà essere presentata una distinta domanda. Le domande potranno essere presentate direttamente dal sito per via telematica. In alternativa ci si potrà rivolgere, come al solito, a commercialisti, esperti contabili o Caf.

Come ultima opzione potrete recarvi direttamente agli uffici territoriali di una direzione provinciale dell’Agenzia delle Entrate. E’ scontato però che quest’ultima strada è quella più lunga, che vi potrebbe vedere impegnati in lunghe ed estenuanti code. E’ però l’unico modo che vi permette di ottenere l’assegnazione di un numero di protocollo che attesti la presentazione della domanda stessa.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBuoni fruttiferi postali, come farli fruttare fino al 5%
Articolo successivoReddito di cittadinanza, ecco la data ufficiale di pagamento
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO