Pa, rinnovo contratto con 85 euro di aumento

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

In attesa del via libera della Corte dei Conti, si può dire che ormai il rinnovo contratto della Pa è ormai cosa fatta. A darne l’annuncio ufficiale è stata, nel corso della scorsa settimana, il ministro della pubblica amministrazione Marianna Madia.

Il decreto per il rinnovo del contratto è ormai stato firmato da tutti, inclusi il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan e il ministro del Consiglio Paolo Gentiloni. Adesso non resta che ottenere il via libera da parte della Corte dei Conti, dopo un’attenta analisi su quanto peserà il suddetto rinnovo sulle casse pubbliche dello stato.

Anche in questo campo non dovrebbero però esserci problemi dal momento che si tratta solo di ripartire ulteriormente il fondo già a disposizione per le assunzioni straordinarie e il riordino delle Forze dell’ordine, nonchè il famoso bonus 80 euro.

Rinnovo contratto, quali fondi

Come fa sapere lo stesso ministro Madia, “In tutto ci vorranno 2,5 miliardi di euro per garantire aumenti medi mensili di 85 euro“. Questo è infatti l’aumento previsto in seno all’accordo firmato lo scorso 30 novembre da parte dello stesso ministro Madia e dai principali sindacati (Cgil, Cisl e Uil).

Per il momento ancora nulla di definitivo invece per i “furbetti del cartellino”, ovvero per i numerosi funzionari pubblici che non svolgono il lavoro per cui vengono pagati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDef, termini presentazione fissati al 10 aprile
Articolo successivoReddito di inclusione, non rompe circolo che alimenta povertà
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO