Nuove professioni in salita, ma redditi in calo

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Una recente indagine di mercato condotta per conto di Confcommercio ha evidenziato che a fronte di una riduzione dell’occupazione cui abbiamo assistito nel periodo compreso tra il 2008 e il 2015, c’è invece stato un record impressionante di nuove professioni. In particolare, indipendentemente dai settori, si è assistito ad una crescita di professionisti pari al 15%, oltre il 50% dei quali operanti in nuove professioni.

Purtroppo però non cresce di pari passo il reddito dei lavoratori, che invece risulterebbe perfino essere in calo. In particolare, su un totale di 1.3milioni di professionisti il reddito medio è di oltre 38mila euro.

Nuove professioni, record nel mezzogiorno

Banner Maggio 2017 300 x 250

Ovviamente il record di professionisti che si sono dilettati ad avviare nuove attività professionali si è concentrato in quelle città dove la crisi si è fatta particolarmente sentire. In particolare è il Sud Italia a detenere un vero e proprio primato con un calo degli occupati in generale di quasi mezzo milione, tra il 2009 e il 2015, ma una crescita di professionisti indipendenti di quasi il 73%. In questa categoria rientrano le figure regolamentate ma che non hanno ordini come, ad esempio, le guide turistiche, gli amministratori di condominio, i consulenti tributari, gli informatici, i wedding planner, i designer, i grafici, i formatori.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEsenzione bollo auto, cosa prevede la normativa in caso di disabilità
Articolo successivoBollo auto non pagato, la truffa degli intermediari
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO