Nuova pace fiscale, domanda a fine maggio

Nuova pace fiscale in arrivo. Secondo quanto si vocifera, potrebbe essere introdotta con un emendamento al Decreto Crescita.

Sebbene non sia stata accolta la richiesta di proroga della definizione agevolata 2018 e della misura Saldo e Stralcio, scadute entrambe al 30 aprile 2019, ben presto dunque potrebbe partire una nuova serie di condoni di debiti fiscali.

Nuova pace fiscale, in arrivo a fine maggio

L’inserimento di un emendamento nella legge di conversione al Dl Crescita, già in vigore dal primo maggio 2019, è stata comunicata da Garavaglia e Bitonci. La nuova misura potrebbe includere, secondo i primi rumors, tutte le cartelle esattoriali affidate alla riscossione entro il 31 dicembre 2018. 

Stando alle prime indiscrezioni la misura in questione prevederebbe anche una rivisitazione del saldo e stralcio, con la presentazione delle istanze verso fine maggio o inizio giugno 2019.

Se queste voci venissero confermate si allargherebbe dunque la platea di beneficiari rispetto alla misura prevista precedentemente. In quel caso infatti erano presi in considerazione esclusivamente i debiti affidati all’agenzia delle Entrate dal 01 gennaio 2000 al 31 dicembre 2017.

Per il momento, come dicevamo, si tratta solo di voci di corridoio non confermate da fonti ufficiali. Non resta dunque che attendere fine maggio per poter avere certezza di quelle che saranno le misure confermate.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCondono canone Rai, ecco come funziona
Articolo successivoMutui più cari, i dati di bankitalia
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO