Nord e sud uniti il 25 ottobre

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

I lavoratori italiani sono stati convocati dalla Cgil per il prossimo 25 ottobre a Roma e per una volta Nord e Sud sarà unito sotto una battaglia comune e ricordare a tutti che le priorità dell’Italia continuano ad essere assimilabili in tre semplici parole, ovvero “Lavoro, dignità, uguaglianza”.

Nord e sud hanno infatti le stesse problematiche nel mondo del lavoro, ovvero disoccupazione, precarietà, povertà, assenza di diritti e tutele. L’appuntamento è dunque fissato per tutti per il prossimo 25 ottobre in Piazza San Giovanni a Roma per manifestare con l’unione lo scontento generato da un governo che non fa niente per i più giovani e che continua a rendere difficile la vita dei lavoratori con la cancellazione dell‘articolo 4 dello Statuto e la totale assenza di possibilità di formazione e riqualificazione per coloro che perdono il lavoro.

La situazione è critica ovunque e perfino la Lombardia, un tempo patria sognata dai meridionali che intendevano cercar fortuna, negli ultimi anni ha visto raddoppiare i livelli di disoccupazione senza vedere alcun intervento da parte dei potenti.

Il suggerimento della Cgil è che l’Europa cambi politiche, non più improntate all’austerità e al rigore, ma agli investimenti e allo sviluppo, solo in questo modo l’Italia potrà avere un futuro e riuscire a muovere il mondo del lavoro.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO