Navigator, agenzie del lavoro contrarie

Le agenzie del lavoro sarebbero contrarie alla formazione dei navigator. Per i pochi che ancora non lo sapessero, quella del navigator è una nuova figura lavorativa apparza con il reddito di cittadinanza.

Le agenzie per il lavoro si sarebbero dette ben disposte nei confronti di coloro che si apprestano ad usufruire del beneficio, ma non sarebbero altrettanto ben propense nei confronti dei navigator.

Navigator, agenzie rifiutano di formarli.

Le agenzie dell’impiego non sarebbero quindi affatto intenzionate ad avviare dei percorsi formativi per queste nuove figure professionali nè a ristrutturare i centri per l’impiego, così come richiesto.

L’esponente Assolavoro esprime perplessità sulla formazione dei navigator: “Se mai assumeranno questi 10 mila navigator ci vorranno almeno 8/10 mesi di formazione”. Si evidenzia inoltre la mancata condivisione della scelta di governo, affermando “Non condividiamo la scelta parliamo di persone a cui faranno un contratto a progetto di due anni e uno servirà di formazione”.

A proposito della richiesta di collaborazione da parte delle agenzie provate, si evidenzia che “Un settore come quello delle agenzie per il lavoro conta 2 mila sportelli e 10 mila dipendenti, sarebbe stupido ‘clonarlo’ nel pubblico”.

Sembra dunque che queste nuove figure lavorative, con le quali molti giovani speravano di trovare un impiego, seppur temporaneo, potrebbero non vedere la luce.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteBuoni fruttiferi postali, interessi fino al 5%
Articolo successivoBrexit, arrivano i primi effetti
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO