Multe e tasse, notifica via mail

rottamazione equitalia

Molti comuni sono passati alla notifica via mail di multe e tasse. Dal momento che l’invio della pec ha valore legale al pari di una raccomandata si tratta di un atto lecito. Peccato però che molti utenti consultino di rado la propria casella di posta elettronica, facendo di fatto cadere in giacenza per lungo tempo tali notifiche, con il rischio di dover poi pagare maggiorazioni legate al ritardo nei pagamenti.

Multe e tasse, molti comuni sono passati alla notifica via mail

Purtroppo non tutti ancora sanno che, da due anni a questa parte, i Comuni possono inviare le multe direttamente via Pec, facendo scattare immediatamente gli effetti della notifica.

Tanti utenti, non consultando spesso le proprie caselle, hanno scoperto casualmente tali notifiche, scoprendo di aver accumulato debiti esorbitanti col fisco, con cifre incredibili da corrispondere.

A Roma, nei primi otto mesi del 2019 il Comune ha inviato 342.321 Pec. Quando il sistema entrerà a regime, il risparmio annuo stimato sarà di oltre 5,2 milioni di euro. Nel primo anno di applicazione il Comune di Bergamo ha risparmiato 160 mila euro, Asti 60 mila euro, Terni 150 mila.

Con questo metodo si sono notevolmente velocizzati i tempi di ricezione delle notifiche. Se il cittadino se ne accorge e paga entro 5 giorni dalla notifica, può avvalersi di uno sconto del 30%. Dal quinto al sessantesimo giorno pagherà l’intero importo. Scaduto questo termine, il Comune invierà al cittadino un avviso cartaceo. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteSurroga del mutuo, come ottenerla
Articolo successivoVendite online, record nel 2019
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO