Milleproroghe, decreto diviso in due parti

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Milleproroghe_1265944909Arrivano nuove ed interessanti novità inerenti il chiacchieratissimo Decreto Milleproroghe, giunto immediatamente dopo la rinuncia da parte del Senato a sottoscrivere il decreto Salva Roma ed intenzionato a colmare le lacune lasciate dalla mancata approvazione del decreto precedente.

Sembra infatti che adesso il Decreto Milleproroghe sarà sdoppiato in due parti in modo tale da ottenere due provvedimenti più snelli e di immediata interpretazione ed in modo da poter rispettare al meglio il testo di legge originale che era stato proposto diviso in due capitoli. In questi due nuovi provvedimenti saranno inserite tutte le misure urgenti e le proroghe che dovranno essere applicate nell’immediato rimandando eventualmente ad una seconda legge ed in seconda analisi gli eventuali altri emendamenti previsti in origine dall’intero testo di legge.

Proprio in questa giornata, molto probabilmente nelle prime ore del pomeriggio, i due decreti di legge saranno sottoposti all’attenzione del Quirinale dopo che, nella giornata di ieri, i tecnici ed il Consiglio dei Ministri si sono riuniti per cercare di capire come attuare la suddivisione delle norme in modo coerente ed omogeneo.

Inoltre i tecnici, sotto la supervisione del sottosegretario Griffi,  hanno anche valutato le eventuali norme incoerenti incluse nel testo originale eliminando tutte quelle normative già incluse nel decreto approvato lo scorso 27 dicembre.

Entro questo pomeriggio il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano potrebbe essere messo in condizione di valutare i due testi di legge.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO