Mercato auto, Italia peggiore d’Europa

mercato auto

Pessime notizie per il mercato auto, specialmente per quello nazionale. Secondo i dati rilasciati da Acea al momento il mercato automobilistico starebbe vivendo un periodo tragico. Ma la situazione peggiore sembra essere quella fotografata in Italia.

In particolare, analizzando i dati raccolti si evidenziaun calo del 2,3% per Fiat Chrysler. La perdita generale per l’Italia ammonta al 3,1%.

Mercato auto, dati allarmanti

Sebbene quello appena trascorso sia stato tutto sommato positivo, le prospettive future non promettono nulla di buono. Tuttavia la chiusura per l’Europa è stata negativa, sebbene di pochi punti percentuali. Nel 2018 in Europa si è chiuso con un leggero calo, soltanto lo 0,4% che potrebbe essere definito quasi un pareggio rispetto all’anno precedente, il 2017.

In totale nell’anno appena concluso si sono contati ben 15 milioni e 6oomila veicoli immatricolati. E’ a dicembre però che la situazione sembra capovolgersi. Durante questo mese ne sono stati immatricolati poco più di 1 milione, l’8,7% in meno rispetto all’anno precedente.

A dir poco pessimi i risultati italiani. La quota Fiat Chrysler di quest’anno è stata la peggiore della zona Ue: il Lingotto ha venduto 1.021.311 auto, un calo del 2,3% rispetto all’anno precedente.

L’unico incremento degno di nota è quello di Jeep che ha oltre che raddoppiato le vendite.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaregiver, requisiti per accedere alla pensione anticipata
Articolo successivoNaspi, rifiuto contratto a tempo cosa comporta
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO