Manovra auto, le più inquinanti pagheranno più tasse

Una manovra auto in arrivo potrebbe variare le imposte da versare, relative al possesso dell’automobile. Secondo un emendamento della lega, approvato nella legge di bilancio, le auto più inquinanti pagheranno più tasse. Allo stesso modo invece le auto meno dannose per l’ambiente dovranno essere premiate. In particolare, dal 1 gennaio 2019 sono in arrivo degli incentivi destinate alle auto elettriche. Se a partire dal prossimo anno si immatricolerà un’auto nuova con emissioni tra 0 e 90 g/km di CO2 si otterrà un incentivo da 1.500 a 6mila euro.

Manovra auto, imposte basate sull’inquinamento

Come dicevamo, saranno penalizzate le auto inquinanti. In particolare coloro che compreranno una nuova auto alimentata con carburanti più inquinanti, dovranno pagare un’imposta. Questa sarà sempre correlata alle emissioni di CO2 del veicolo. Si pagherà un’imposta crescente, dai 150 ai 3mila euro, se si immatricolerà un’auto nuova con emissioni superiori ai 110 g/km.

In sostanza gli incentivi elargiti da coloro che sceglieranno di avere un comportamento “green” cadranno sulla parte di automobilisti che opteranno per un risparmio immediato.

Come si sa infatti, almeno in Italia, il mercato delle auto elettriche è ancora limitato e questo porta in molti casi prezzi proibitivi per la maggior parte della popolazione. Di contro, sapere che si dovrà pagare un’imposta tanto elevata farà sicuramente rivalutare i propri acquisti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGeoblocking, nessuna limitazione in base al paese
Articolo successivoIncentivi auto, chi può usufruirne
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO