La domanda di mutui in calo

La situazione economica poco favorevole e le continue oscillazioni del mercato sembrano frenare la domanda di mutuiun’analisi di Euriscevidenzia che  a luglio 2011 la domanda di mutui rispetto allo stesso periodo del 2010 segna un calo del 14 %.

Guardando più nel dettaglio i mutui richiesti, emerge che la durata dei finanziamenti tende ad aumentare, la fascia più richiesta sembra essere quella dei 25-30 anni, per quanto riguarda gli importi richiesti,cresce la domanda di mutui non superiori ai 100 mila euro.

Assistiamo ad una certa cautela da parte dei consumatori a contrarre mutui e quelli che vengono contratti si contraddistinguono per importi non eccessivi.

Come tutte le analisi economiche, anche questa si presta a varie interpretazioni, si può delineare uno scenario di sfiducia e di diffidenza verso i mercato così come si può evidenziare la difficoltà oggettiva per molte persone di poter accedere al mercato dei mutui.

Probabilmente ambedue le ragioni delineate convivono determinando una situazione di stallo economico ed evidenziando la difficoltà sempre maggiore per le famiglie.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO