Jobs Act, verso la giusta direzione per Visco

b5dcb4db-6ced-4d5e-926d-951f3efb3a9f_mediumSecondo Ignazio Visco, Governatore della Banca d’Italia, il Jobs Act sta andando nella giusta direzione e per il momento la mossa più imminente che occorre portare a termine in ambito lavorativo è cercare di investire in validi rimedi che blocchino la costante fuga di cervelli che sta impoverendo il patrimonio umanitario della nostra nazione.

Questo in sostanza il contenuto del suo ultimo intervento presso la Facoltà di Economia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Purtroppo però non è l’unico argomento su cui si è espresso. Visco è infatti tornato sull’argomento crisi e in tal proposito non ci sono affatto state parole propositive in proposito. “La crisi – ha detto Ignazio Visco – rischia di lasciare un segno permanente nelle nostre economie, ben oltre il breve termine. Nel complesso dei paesi dell’area dell’euro il livello del prodotto è ancora inferiore a quello pre-crisi; si prevede che vi ritorni tra la fine di quest’anno e l’inizio del 2016”.

Purtroppo anche la disoccupazione, soprattutto quella giovanile, continua a rappresentare uno dei temi scottanti del nostro Paese.

Visco rimane convinto che le uniche armi a disposizione del nostro Paese rimangono “ investire in istruzione, capitale umano, conoscenza costituisca oggi un fattore prioritario, essenziale per la crescita economica, ma soprattutto per l’occupazione e il benessere economico e sociale”. “Riforme” – insiste – “che rilancino il sistema scolastico e universitario sono imprescindibili”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO