Iva non versata, Fisco passa all’attacco

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

L’agenzia delle entrate ha cominciato ad incassare l’Iva non versata da coloro che hanno omesso di effettuare le necessarie dichiarazioni. Sono infatti in transito le prime comunicazioni in cui si richiede, a chi non lo avesse già fatto, di regolarizzare la propria situazione fiscale.

Sembra infatti che in molti casi siano state riscontrate delle irregolarità all’interno dei modelli relativi alle “Comunicazione liquidazioni periodiche Iva” presentato per il primo trimestre 2017.

Iva non versata, come correre ai ripari

Nel caso in cui si fosse destinatari di una delle missive da parte dell’Agenzia delle entrate, si può rispondere in tre differenti modi. E’ possibile infatti pagare subito tutto, nel caso in cui si ritenga fondata l’anomalia riscontrata. In alternativa si può anche chiedere di pagare a rate, a patto però di pagare almeno la prima  entro 30 giorni dalla data di ricevimento della lettera, per poter fruire della riduzione a un terzo della sanzione

Se invece si ritiene infondata l’anomalia è possibile fornire alle Entrate, sempre nel limite di 30 giorni dal ricevimento della lettera, le informazioni necessarie per spiegare l’anomalia.

Per il pagamento è possibile utilizzare il modello allegato all’interno del plico. L’agenzia delle entrate ricorda inoltre che si tratta di un atto non impugnabile, pertanto non è possibile presentare ricorso.

CONDIVIDI
Articolo precedentePensioni, 5 anni in meno per lavoro usurante
Articolo successivoBollette gas, incrementi del 2,8% per questo autunno
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO