Un italiano su due non arriva alla fine del mese

thumbUn italiano su due non arriva alla fine del mese. E’ il tragico quadro della nostra Penisola emerso dall’indagine condotta dall’Eurispes nel ‘Rapporto Italia 2015’.

In particolare il 76,7% delle famiglie ha subito un forte peggioramento della condizione economica ed oltre il 47% dichiara di avvertire forti difficoltà nel far quadrare i conti per riuscire a raggiungere la fine del mese. I risparmi continuano dunque ad assottigliarsi perchè le famiglie che non ce la fanno a raggiungere la fine del mese sono costrette ad attingere alle liquidità messe da parte nei periodi meno bui per riuscire a sopravvivere.

Il 55,7% del campione non crede nella ripresa, il 33,9% pensa che la situazione resterà stabile e appena il 4,6% (poco più della metà dell’anno scorso) è ottimista. C’è poca fiducia dunque nella possibilità che le manovre del governo possano avere qualche risultato efficace nel migliorare la condizione delle famiglie medie italiane.

Le difficoltà maggiori sono legati ai costi da sostenere per la casa. Il 73,1% di chi ha contratto un mutuo di acquisto ha difficoltà a pagare le rate, e il 69,6% di chi è in affitto non riesce a saldare regolarmente il canone. Un preoccupante 40,9% non ce la fa nemmeno a sostenere il costo delle spese mediche: inevitabile che uno su tre (il 33,3%) negli ultimi tre anni abbia chiesto un prestito bancario. Cresce, in compenso, il partito dei nostalgici della lira: il 40,1% dei residenti pensa che dovremmo uscire dall’euro (un anno fa era il 25,7%).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO