Google, arriva la pesante multa dell’Antitrust

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Google ha sfruttato la sua posizione predominante nell’ambito dei motori di ricerca per portare in vantaggio i propri servizi e per l’Antitrust questo ricadrebbe nell’ambito della concorrenza sleale.

L’antitrust ha deciso quindi di multare pesantemente il colosso per oltre un miliardo di euro dal momento che ha sfruttato il noto motore di ricerca di sua proprietà per portare in testa ai risultati pagine collegate a propri servizi. Il comportamento anomalo avrebbe incrementato soprattutto l’utenza di Google Shopping.

Antitrust, multa record per Google

In realtà la sanzione pensata per il colosso Google non è esorbitante, considerando l’importanza del marchio di cui si parla. Si ipotizza che si aggirerà attorno al miliardo e mezzo, ma rappresenta comunque un record. Ad oggi infatti nessuna sanzione Antitrust era risultata tanto pesante.

Stando alle normative europee la sanzione non può essere superiore al 10% rispetto a quanto fatturato dall’azienda. Per Google si parla di ben 9 miliardi di dollari. La cifra viene invece calcolata con il 30% dei ricavi ottenuti da Google Shopping moltiplicato gli anni dell’abuso.

Ovviamente adesso l’Antitrust darà a Google un limite di tempo per poter accordare una soluzione, normalmente le tempistiche medie si aggirano sui 90 giorni. Si tratta comunque di un’azienda sicuramente in grado di affrontare la pesante sanzione.

CONDIVIDI
Articolo precedenteQuattordicesima pensioni, ormai manca poco
Articolo successivoVenerdì nero, sciopero trasporti manda in tilt l’Italia
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO