Flat tax, prime stime sui costi

Arrivano le prime stime sui costi relativi alla flat tax. Alla luce di quanto deciso nel corso della settimana scorsa, dall’incontro dei principali vertici di governo, gli esperti iniziano a suggerire qualche stima relativa ai costi che comporterà la nuova manovra fiscale. I primi pronostici sono affidati a Claudio Borghi, presidente della Commissione Bilancio della Camera e uno degli esperti economici della Lega.

Secondo Borghi la legge di Bilancio, alla luce delle prime posizioni prese dal governo, potrebbe costare circa 30 miliardi di euro.

Stime sui costi, ecco i primi dati secondo Borghi

A proposito della manovra di prossimo lancio, Claudio Borghi ha affermato “Sicuramente la Legge di Bilancio conterrà quanto ha annunciato il ministro Salvini, ovvero la revisione della Legge Fornero, l’inizio di flat tax, la sterilizzazione delle clausole di salvaguardia e poi ci sarà l’inizio del reddito di cittadinanza che è il tema caro ai 5 Stelle”.

Il costo totale se saranno mantenuti tutti questi contenuti dovrebbe dunque aggirarsi sui 30 milioni di euro. Sempre secondo Borghi le coperture saranno garantite in parte dalla “pace fiscale più quelli legati a un po’ di spending review e al riordino di qualche agevolazione anacronistica sugli sconti fiscali.”. Secondo l’esperto dunque si tratterebbe di una manovra assolutamente attuabile.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSalvini, quota 100 per tutti
Articolo successivoCarburanti, aumenti anche per gpl
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO