Falsi agenti Enel, occhio alla truffa

Falsi agenti Enel richiedono il pagamento in contanti per fantomatiche bollette non pagate. E’ l’ultima truffa messa in atto ai danni di inconsapevoli vittime che si sono ritrovate a pagare per finte bollette scadute. Nel giro di 2 settimane sono riusciti a sottrarre ai malcapitati tra i 150 e i 300 euro. La truffa è stata denunciata a Palermo, a soli 2 mesi di distanza dall’ultima frode analoga ai danni di un anziano.

Anche in questo caso sono stati presi di mira dei pensionati. In un caso si tratta di una donna di 70 anni, che ha prontamente sborsato 180 euro per fantomatiche bollette insolute, pagabili in contanti.

Falsi agenti Enel, presi di mira pensionati

La seconda vittima ha perso ben 310 euro per lo stesso motivo. in questo caso però la donna è stata in grado di fornire una descrizione dettagliata dei truffatori. Si tratterebbe di due uomini con accento del nord Italia. Andrebbero in giro in città vestiti con una camicia e pantaloni neri, la loro età si aggirerebbe intorno ai quarant’anni.

Per verificare l’effettiva identità degli agenti Enel è possibile chiamare il numero verde 800.900.860 e chiedere una verifica basata sui dati indicati sul tesserino in possesso. E’ l’unico modo per avere risposte certe e velocemente.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCambio nome carburanti, come orientarsi
Articolo successivoLampade led per risparmiare
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO