Evasione fiscale, dimezzata con la fattura elettronica

La fattura elettronica potrebbe comportare il dimezzamento dell’evasione fiscale entro 5 anni. A sostenerlo è stato, nel corso dei giorni scorsi, Ernesto Maria Ruffini, direttore dell’Agenzia delle entrate, nel corso di un’audizione in commissione Finanze alla Camera.

Gli effetti benefici apportati dall’introduzione della fattura elettronica non dovrebbero dunque tardare ad arrivare.

Evasione Fiscale, tutti i benefici della fattura elettronica

Ruffini sostiene che “ se riuscisse a chiudere il perimetro dell’innovazione tecnologica, dell’interoperabilità di dati, della trasmissione di questi dati, della valorizzazione di questo patrimonio informativo da parte dell’amministrazione finanziaria, tutelando tutti i diritti dei cittadini, il Parlamento e il Governo possono accettare una sfida di dimezzare l’evasione fiscale nel giro di una legislatura, ovvero in cinque anni”.

La fattura elettronica va infatti inviata al sistema di interscambio che effettua due importanti controlli fondamentali. In particolare, verifica se la fattura contiene almeno i dati obbligatori ai fini fiscali, nonché l’indirizzo telematico (c.d. “codice destinatario” ovvero indirizzo PEC) al quale il cliente desidera che venga recapitata la fattura. Inoltre controlla che la partita Iva del fornitore (c.d. cedente/prestatore) e la partita Iva ovvero il Codice Fiscale del cliente (c.d. cessionario/committente) siano esistenti.

Secondo Ruffini la contrazione dell’evasione fiscale potrebbe comportare benefici economici nell’ordine di 3.5 miliardi di euro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBollette luce e gas, ecco le ultime novità
Articolo successivoBonus facciate e spese accessorie, cosa rientra
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO