Eco bonus, problemi con il sito

mercato auto

L’Eco bonus è attivo dallo scorso 1 marzo. Peccato però che il sito dia ancora diversi problemi nell’erogazione del beneficio, onde previsto.

La piattaforma per poter prenotare il bonus previsto per l’acquisto di veicoli poco inquinanti è arrivata solo a mezzogiorno dello scorso venerdì. Ma fin da subito ha manifestato i primi problemi. Per evitare problemi il Mise aveva già da tempo invitato i concessionari a non affrettarsi ed evitare di accedere tutti al primo giorno.

Eco bonus, come funziona la richiesta

La nota del Mise chiarisce infatti che la prima fase di apertura dello sportello sarà dedicata esclusivamente alla registrazione dei concessionari, che potranno iscriversi e caricare i propri dati identificativi. Solo successivamente, dopo specifica comunicazione da parte del ministero dello Sviluppo economico, si aprirà la seconda fase e si potrà inserire l’ordine e prenotare l’incentivo.

L’agenzia ha inoltre chiarito un altro aspetto fondamentale in merito alle modalità di erogazione. Sarà il venditore a riconoscere il contributo all’acquirente sotto forma di sconto sul prezzo. Successivamente l’impresa costruttrice o importatrice dell’auto rimborsa l’importo al venditore e lo recupera a sua volta sotto forma di credito d’imposta.

Dunque per gli utenti che vogliano sfruttare tali sconti possono già recarsi in concessionaria per scegliere il proprio modello.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEco-tassa, è caos tra i concessionari
Articolo successivoLegge 104, Isee 2019
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO