Controlli fiscali, quando è violata la privacy

I controlli fiscali a tappeto sono effettivamente sempre leciti? Quando si può ricorrere al garante per violazione della privacy?

La legge di bilancio 2020 cerca, a quanto pare, di aggirare proprio i paletti che fino ad oggi erano stati imposti dal garante e che, in molti casi, avevano garantito sonni tranquilli a molti evasori.

Nel testo, infatti, si legge che le operazione tese a prevenire e contrastare l’evasione fiscale sono diventate di “rilevante interesse pubblico”.

Gli utenti sembrerebbero quindi essere diventati impotenti di fronte alle violazioni privacy indirizzate a smascherare gli evasori.

Controlli fiscali, non c’è privacy per gli evasori

Il nuovo regolamento introduce una importante modifica all’articolo 2 comma 11 del decreto legislativo 196/2003. Il vecchio Codice in materia di protezione dei dati personali viene modificato limitando così l’esercizio dei diritti previsti agli articoli da 15 a 22 dello stesso Codice. Gli utenti non avranno diritto di accedere ai propri dati per modificarne i contenuti, qualora errati.

La guardia di finanza potrà accedere ai dati solo dopo che saranno stati criptati ed associati ad un codice univoco. Solo qualora le analisi riportino delle incongruenze potranno risalire ai profili a rischio per approfondire le indagini.

Solo a questo punto la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Entrate potranno procedere al “percorso inverso”, ricollegando il seriale al profilo personale del contribuente e dando così avvio a indaggini più approfondite.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus infissi, come usufruirne
Articolo successivoMancati pagamenti bollo, sanzioni con fattura elettronica
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO