Qual è il conto deposito più conveniente?

conto-deposito-conveniente
conto-deposito-conveniente

Conto deposito più conveniente? Ecco la classifica

Il conto deposito è una particolare tipologia di conto corrente che differisce da quello classico poichè si appoggia a un conto corrente della stessa banca o di un’altra banca e offre un rendimento sulle somme versate, sebbene preveda un numero stabilito di operazioni generalmente limitato ai soli versamenti e prelievi verso il conto di appoggio.

Esistono due differenti tipologie di conto deposito: quello vincolato e quello non vincolato. Nel primo caso, come il nome stesso suggerisce, il denaro versato sul conto è vincolato per un certo numero di mesi, generalmente da 1 a 36 mesi. In genere però questo tipo di conto deposito garantisce un tasso di interesse superiore, ma il mancato rispetto del vincolo può determinare il pagamento di una penale alla banca o più solitamente il mancato incasso degli interessi.

Nel secondo tipo, quello non vincolato, l’utente ha disponibilità continua del denaro versato ma percepisce un interesse inferiore.

Analizzando l’offerta di conti deposito nel mese di giugno si ottiene la seguente panoramica:

  • Conto Corrente MediolanumContoforte: il conto deposito proposto da Banca Medio Credito del Friuli Venezia Giulia, uno strumento online che permette di ottenere fino al 3,40 % lordo nel caso di vincolo a 24 mesi, senza alcuna spesa extra (anche l‘imposta di bollo è a carico della banca).
  • InMediolanum: Il conto deposito dalla Banca Mediolanum è sicuramente quello che attualmente offre le migliori garanzie ed il massimo guadagno possibile. Tale conto deposito vincolato offre un tasso di interesse lordo pari al 2,80% (netto 2,24%) con un vincolo limitato a soli 12 mesi e la possibilità di estinguere anticipatamente percependo comunque una soglia minima di interesse, calcolato però all’ 1%. L’imposta di bollo è pari a 30 euro e non sono previste ulteriori spese extra. Inoltre gli interessi sono versati ogni tre mesi in maniera anticipata. Sono inoltre disponibili anche opzioni vincolate a 6 o 3 mesi con tassi di interesse lordo pari, rispettivamente, a 2,20 e 2,10 %.
Che banca
Tassi di Che Banca
  • Che Banca! Conto Deposito: è il prodotto offerto da Che Banca, un conto deposito vincolato a 12 mesi che, a differenza del precedente prevede un conto corrente associato ed offre un tasso lordo del 2,75% (2,20% netto). Non prevede spese extra oltre l’imposta di bollo di 30 euro ed anche in questo caso, in caso di estinzione anticipata i tassi di interesse fino ad allora maturati sono calcolati all’ 1%. Offre interessi anticipati subito trasferibili che possono essere prelevati o lasciati sul conto per poter maturare interessi anche su di essi.
  • Cashpark vincolato:è l’offerta di Fineco Bank. Si tratta di un conto deposito vincolato a 12  mesi che prevede l’associazione di un conto corrente ed un tasso lordo del 2% (1,60% netto). Al momento dell’apertura del conto bisogna però tenere presenti, oltre alle 34,2 euro di imposta di bollo, una somma di pari entità come spese extra. Nel caso di estinzione anticipata saranno persi gli interessi maturati.
Fineco cash park interessi
Fineco CashPark
  • Conto deposito futuro: è il conto deposito vincolato offerto dalla Banca Popolare Etica, che offre un tasso lordo dello 0,70% lordo (tasso netto 0,56%)con un vincolo di 24 mesi, nessuna spesa extra oltre all‘imposta di bollo di 60 euro. E’ inoltre possibile sciogliere il vincolo in maniera anticipata perdendo soltanto il valore degli interessi maturati fino a quel momento.

 

Il primo classificato è…

coppa

Rendimax Vincolato: Rendimax vincolato è l’offerta di Banca Ifis che permette di  scegliere liberamente tra due soluzioni di liquidazione: 
First, liquidazione anticipata : gli interessi saranno liquidati immediatamente su rendimax una volta attivato il vincolo.
Top, liquidazione posticipata : per depositi pari o superiori a 90 giorni gli interessi saranno liquidati ogni trimestre secondo il calendario solare.
A parità di scadenza offre interessi più elevati rispetto alla liquidazione anticipata. Non sono previsti costi extra ed offre dei tassi di interesse che possono raggiungere il 3,85% lordo nel caso di vincolo per 24 mesi, con una soglia di deposito minima di soli 1000 euro.

Rendimax è un prodotto affidabile e “modulabile”. E’ possibile controllare la propria situazione e gli interessi maturati direttamente online. I tassi d’interesse su vincoli medi sono buoni e non ci sono costi. Questi i tassi d’interesse aggiornati al 28 giugno:

Tasso di interesse lordo Con rendimax Vincolato potrai scegliere la scadenza più adatta alle tue esigenze!
30 gg 60 gg 90 gg 180 gg 270 gg 365 gg 540 gg 730 gg
First: Liquidazione anticipata 2,00% 2,25% 2,55% 2,65% 2,80% 3,00% 3,15% 3,35%
Top: Liquidazione Posticipata 2,75% 3,00% 3,15% 3,35% 3,55% 3,85%

Per quanto riguarda i conti depositi non vincolati il tasso di interesse medio si aggira all’1% lordo (0,80% netto), come nelle proposte offerte da CheBanca! e Mediolanum, con la differenza che la prima prevede l’associazione del conto corrente. In definitiva dunque se lo scopo dell’apertura del conto è quella di far fruttare i risparmio conviene vincolare per un certo periodo.

Il Conto deposito è sicuro?

Nella stragrande maggioranza dei casi ricordiamo che la somma è svincolabile immediatamente o nel giro di pochi giorni (si perdono però gli interessi).  Il maggior rischio è dato dall’ipotesi che la banca sia insolvente e non in grado di rimborsare il cliente. E’ per questo che le banche (quasi tutte) aderiscono al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che assicura a ciascun cliente una copertura fino a 100.000,00 euro. E’ importante verificare questo tipo di informazione soprattutto se la banca dovesse essere estera e poggiare su Paesi Extra Ue.

La comodità del Conto Deposito

Quasi tutte le banche che permettono di aprire un conto deposito offrono servizi di home banking attraverso un’area clienti accessibile via username e password. Solitamente la stipula prevede la compilazione di un modulo online che verrà reinviato al recapito postale del sottoscrittore per apporre le firme e a rispedirlo (spesso viene anche velocizzato il processo proponendo la stampa da internet e l’invio in autonomia). A seguito della preattivazione del contratto vi verranno spedite modulistica e accessi al vostro conto online per tenere sotto controllo lo stato del conto deposito. Potrete alimentare le somme aggiungendo ulteriori vincoli in maniera manuale o automatica mediante l’appoggio ad un conto corrente classico.

Sempre più banche prevedono una formula mista, in quanto propongono di aprire un conto corrente classico e in contemporanea un conto deposito (invogliandovi ad esempio proponendo un incremento del tasso d’interesse). Valutate bene questo tipo di offerte, non ci sono rischi e forse è una soluzione comoda, ma non è detto che sia la più vantaggiosa.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO