Condono canone Rai, ecco come funziona

Con la pace fiscale arriva anche il condono Canone Rai, che consentirà di cancellare anche debiti e multe per coloro che in passato non hanno pagato il canone tv.

I vecchi debiti pendenti col fisco saranno cancellati in automatico. Nulla sarà dunque dovuto da coloro che hanno debiti relativi al pagamento del canone televisivo.

L’unico limite previsto è che il debito non sia superiore a 1000 euro. A tal proposito va però sottolineato che il tetto di mille euro non si riferisce all’intero ammontare della cartella, ma ad ogni singolo importo iscritto a ruolo. in altre parole va presa in considerazione la sola voce canone, se la cartella include anche cifre relative ad altre imposte.

Condono canone Rai, debiti cancellati

Altro limite inerente l’abbuono dei vecchi debiti riguarda il periodo temporale cui questi fanno riferimento. Il condono fa infatti riferimento all’arco temporale che va dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010.

Nessun cambiamento dunque per coloro che hanno evaso l’imposta dal 2011 in poi. In questo caso se individuati, e se la macchina della riscossione forzata è stata messa in moto dal 2011 in poi, saranno perseguiti e chiamati a pagare il dovuto, con tutte le maggiorazioni previste, senza nessuno sconto, sebbene dopo l’introduzione in bolletta è molto difficile che il canone non venga versato.

CONDIVIDI
Articolo precedente730/2019 precompilato, modalità e scadenze
Articolo successivoNuova pace fiscale, domanda a fine maggio
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO