e-Commerce, +18milioni di acquirenti

Fino a pochi anni fa in pochi avrebbero scommesso sul successo dell’e-commerce in Italia, eppure in 5 anni gli acquirenti sono raddoppiati ed oggi si parla di quasi 19 miliardi di acquisti effettuati sfruttando la convenienza offerta da internet.

Un risultato impensabile considerando le appena 9 miliardi di vendite registrate nel 2011 e le titubanze espresse dalla maggior parte degli utenti. Ma l’ e-commerce è destinato a continuare a crescere, lo dimostra quell’ottimo +17% registrato rispetto all’anno precedente.

I settori più attivi nelle vendite online sono sicuramente turismo, editoria, informatica ed abbigliamento, ma molti altri emersi negli ultimi tempi stanno riscuotendo un discreto successo. Ad esempio l’agroalimentare ha registrato un +29% con un valore stimato intorno ai 530 milioni e l’arredamento un ottimo +39% a 570 milioni.

Secondo uno studio condotto dall’ Osservatorio Netcomm-Politecnico di Milano ad oggi si contano ben 18.8 milioni di acquirenti online, un dato a dir poco strabiliante considerato che il popolo degli internauti conta 30,8 milioni di individui. In pratica l’e-commerce ha una diffusione del 61% ed interessa quasi totalmente il mondo degli internauti.

In Italia ci sono le potenzialità perchè coloro che utilizzano l’ e-commerce raggiungano quota 40 miliardi nei prossimi anni, purtroppo però le aziende italiane non riescono a tenere il passo e sono ancora molto poche coloro che utilizzano anche il web come nuovo punto vendita. Purtroppo ancora poche aziende italiane sembrano aver compreso che al momento l’e-commerce rappresenta l’unico strumento vitale per la loro sopravvivenza, soprattutto nei settori in cui il brand Made in Italy è più rilevante, quali moda, arredamento e alimentare.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus quarto figlio, in arrivo 500 euro
Articolo successivoCanone Rai, possibilità di rimborso
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO