Come si è accumulato il debito pubblico italiano

A chi è riconducibile l’immenso debito pubblico? La tabella di Oscar Giannino
Il problema del debito pubblico italiano finisce per essere spesso banalizzato, ovvero ricondotto alla presunta disinvoltura dei governi della tanto vituperata prima repubblica, in particolare a quelli degli anni ’80. Ma è proprio vero? O si tratta dell’ennesimo luogo comune intorno al quale il belpaese si avvita, soffocando giorno dopo giorno?

1946 – 1992 (circa 47.50 milioni di euro al giorno) I Repubblica 1992 – 1994 (circa 285.00 milioni di euro al giorno) governi Amato e Ciampi1994 – 1995 (circa 330.10 milioni di euro al giorno) governo Berlusconi I 1995 – 1996 (circa 207.30 milioni di euro al giorno) governi Dini 1996 – 1998 (circa 96.20 milioni di euro al giorno) governo Prodi I 1998 – 2000 (circa 76.30 milioni di euro al giorno) governo D’Alema 2000 – 2001 (circa 124.50 milioni di euro al giorno) governo Amato 2001 – 2006 (circa 124.30 milioni di euro al giorno) governo Berlusconi II e III 2006 – 2008 (circa 97.50 milioni di euro al giorno) governo Prodi II 2008 – 2011 (circa 217.80 milioni di euro al giorno) governo Berlusconi IV.

Sul tema si è dichiarato a dir poco apocalittico il giornalista, scrittore e politico Giulietto Chiesa, che non vede una via d’uscita: ‘Con Monti e Draghi‘ ha dichiarato in un’intervista rilasciata a Tiscali ‘siamo in mano a poteri esterni che ci condurranno alla catastrofe‘.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO