Certificazione unica 2019, arriva la circolare dell’Agenzia delle entrate

Arrivano le prime delucidazioni da parte dell’Agenzia delle entrate in merito a come compilare la Certificazione Unica 2019. Come molti chiaramente sapranno, si tratta del documento indispensabile a certificare i redditi di lavoro dipendenti e assimilati , autonomi, le provvigioni e i redditi diversi.

L’agenzia delle entrate, nei giorni scorsi, ha pubblicato sul proprio portale il documento di Approvazione della Certificazione Unica “CU 2019”, relativa all’anno 2018,
unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché al frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro CT con le relative istruzioni.

Certificazione unica 2019, istruzioni disponibili sul sito

Secondo quanto si apprende dal documento il termine ultimo per la trasmissione dei dati all’agenzia delle entrate era fissato allo scorso 7 marzo 2019. 

I lavoratori dipendenti dovranno ricevere la certificazione unica 2019, nel modello sintetico, entro il 31 marzo 2019. 

Per le certificazioni uniche che contengono solo redditi esenti o non dichiarabili è fissata invece una terza scadenza. In particolare tali soggetti dovranno trasmettere tutta la documentazione necessaria entro il 31 ottobre 2019. 

Il documento si conclude, ricordando che “La pubblicazione del presente provvedimento sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate tiene luogo della pubblicazione nella Gazzetta
Ufficiale, ai sensi dell’articolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n.
244.”.

Per maggiori info si può dunque consultare il portale dell’agenzia delle entrate o fare riferimento a quanto pubblicato a gennaio in GU.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRisparmio, gli italiani si affidano ai consulenti
Articolo successivoNavigator, pronti alle selezioni
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO