Cassa integrazione, procedure più rapide

Procedure più rapide per l’accesso alla cassa integrazione. Nelle ultime settimane infatti alcuni lavoratori hanno riscontrato non poche difficoltà ad accedere alle misure di ammortizzazione sociale previste. La procedura accelerata partirà finalmente il prossimo 18 giugno ed è una delle tante novità previste dal decreto rilancio.

La novità si basa principalmente sull’anticipazione da parte dell’Inps del 40% delle ore autorizzate nell’intero periodo entro 15 giorni dal ricevimento delle domande da parte del datore di lavoro. 

Cassa integrazione, cosa cambia

I tempi saranno ridotti anche per le domande, che dovranno essere presentate  entro il quindicesimo giorno dall’inizio del periodo di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa, unitamente ai dati essenziali per il calcolo e l’erogazione dell’anticipazione della prestazione.

In questo modo le pratiche si snelliranno e i tempi saranno ottimali sia per aziende che lavoratori. Con la nuova procedura sarà infatti garantita liquidità immediata ai lavoratori e le aziende avranno trenta giorni di tempo per inviare tutti i documenti necessari al saldo dell’integrazione salariale.

Il ministro del lavoro Catalfo ha affermato che al momento è allo studio  “una riforma organica della disciplina degli ammortizzatori sociali, volta a rendere l’istituto meno farraginoso e più idoneo a rispondere tempestivamente alle esigenze di tutela delle imprese e dei lavoratori. Largo spazio verrà riconosciuto al profilo della formazione e dell’accompagnamento del singolo lavoratore al reinserimento nel mercato del lavoro. Solo orientando gli strumenti di sostegno al reddito verso politiche attive è possibile affrontare la sfida di rinnovamento che questa delicata fase dovuta al Covid-19 ci pone”

CONDIVIDI
Articolo precedenteFondo anti-pandemia, in arrivo altri 600 miliardi
Articolo successivoDecreto rilancio, bonus per categoria
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO