Caro benzina, nuova salita dei prezzi

rincari carburanti

Nuova salita dei prezzi di carburante su tutta la rete italiana. I rialzi sono mediamente di 1 centesimo sia per diesel che benzina. Per quanto concerne le quotazioni dei prodotti petroliferi nell’area del Mediterraneo si avverte invece una certa stabilità.

Stando ai dati pubblicati, nel corso della settimana appena trascorsa, dal Quotidiano Energia e comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,595 euro/litro. Chiaramente si tratta di un prezzo medio, variabile in base alla tipologia di marchio scelto. Le fluttuazioni possono portare variazioni di prezzo comprese tra gli 1,592 e gli 1,615 euro/litro. Se si scelgono le cosiddette pompe bianche, prive di logo, il prezzo esposto può arrivare a contrarsi a 1,570 euro.

Salita dei prezzi carburante, coinvolgono anche diesel

Il prezzo medio praticato sul diesel è a 1,495 euro/litro. Anche in questo caso la scelta del marchio può avere un certo peso sul prezzo praticato, sebbene in tal caso le fluttuazioni siano più contenute. Le compagnie passano infatti da 1,495 a 1,510 euro/litro. Se si sceglie invece una pompa non a marchio si può avere un risparmio notevole, pagando il rifornimento a 1,473 per litro di carburante.

Quanto al servito, per la verde il prezzo medio praticato è di 1,726 euro/litro, mentre per il diesel 1,629 euro/litro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteShadowing e data girls, i lavori del futuro per le neolaureate
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO