Bot, rendimento in calo

img955764Continua la discesa inarrestabile del rendimento dei Bot, che nonostante continue perdite continua a rimanere, sebbene solo per un soffio, ancora in territorio positivo.

Nell’asta avvenuta lo scorso mercoledì 29 luglio, il tesoro ha piazzato ben 6,5 miliardi di titoli con scadenza semestrale spuntando un rendimento dello 0,007%, in flessione di 5 punti base sull’asta precedente.

Fortunatamente, il calo sul rendimento non sembra aver influito in modo significativo sugli acquisti dal momento che la domanda è stata notevole, con richieste che sono arrivate a 11,6 miliardi di euro e un rapporto tra domanda e offerta pari a 1,79, in aumento rispetto dall’1,6 dell’asta precedente.

“E’ stata una buona asta”, ha sottolineato uno strategist all’agenzia MF-Dowjones, aggiungendo “Bene anche la domanda, in rafforzamento, grazie anche all’ampio ammontare dei rimborsi”.

L’esperto ha inoltre fatto notare che dopo il buon esito dell’asta lo spread Btp/Bund scambia a quota 121 punti (in mattinata era sceso fino a 117 punti) con un tasso del decennale italiano all’1,88%.

Grande attesa è adesso focalizzata nei confronti del prossimo incontro del Fmoc, in cui sarà valutato lo scenario economico attuale, che dovrebbe confermare la ripresa moderata, l’aggiustamento del mercato del lavoro e le previsioni di rialzo dell’inflazione verso il 2% nel medio termine.

Stando alle parole di stimati economisti i dati visti finora sono coerenti con questa valutazione positiva.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO